Print Friendly, PDF & Email

Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A. ha effettuato una revisione delle funzioni aziendali, con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la struttura aziendale attingendo al patrimonio di talenti interni, in linea con la politica di gestione delle risorse umane del Gruppo. La nuova struttura organizzativa, che vede anche la creazione di nuove funzioni, è efficace dal primo giugno e diventerà completamente operativa dall’inizio di ottobre.

Le nuove funzioni istituite sono guidate da manager che già ricoprivano una carica apicale all’interno di IGD, e che riporteranno direttamente all’Amministratore Delegato e Direttore Generale Roberto Zoia.

Gianluca Martora, in precedenza responsabile servizio Area Tecnica e Patrimonio e HSE strategico/Head of Property, Pilotage and Strategic HSE, assume il ruolo di direttore Patrimonio, ed entra a far parte del gruppo dei dirigenti con responsabilità strategiche.

A Gianluca, che è stato nominato anche CEO delle società rumene, faranno capo tutte le attività di Project & Construction management, HSE strategico, Energy, Pilotage e Facility management.

Nell’ambito della nuova organizzazione aziendale, IGD ha costituito una nuova business unit, Asset Services for third parties, che si focalizzerà sulle nuove opportunità di sviluppo originate dalla fornitura di servizi immobiliari a terze parti, oltre a generare valore dai contratti già in essere. La nuova business unit sarà guidata da Matteo Burato, che in precedenza ricopriva la carica di responsabile Rete Commerciale centro-nord e che ora assume il ruolo di Head of Asset Services for third parties. A seguito della creazione della nuova business unit, e con l’obiettivo di migliorare l’efficienza e ricondurre sotto un’unica responsabilità la rete di centri commerciali di proprietà, Alfonso Fortunato, già responsabile Rete Commerciale centro-sud, assume il ruolo di National head of Shopping Center Management.

Raffaele Nardi, dirigente con responsabilità strategica, è nominato Planning, Control, Investor Relations and Sustainability director ampliando le proprie funzioni con le attività legate alla CSR, a Investment Planning Control & Evalutation e Operations planning & control.

La dirigente con responsabilità strategica Laura Poggi assume il ruolo di Leasing, Digital & Innovation director.

A Laura faranno capo tutte le attività di leasing e avrà la responsabilità di sviluppare ulteriormente le attività digital su tutto il portafoglio. A Poggi spetterà inoltre la prerogativa dell’innovazione, sia dal punto di vista delle nuove merceologie e dei nuovi brand, sia per quanto riguarda la ricerca di nuove formule di sinergia fra landlord e tenant.

Infine, Giuseppe Sabetta, che ricopriva la carica di responsabile del Servizio Procedimenti autorizzativi, urbanistici e Assicurazioni patrimonio, assume il ruolo di Value Add, Permitting & Insurance manager.

Giuseppe avrà come principale responsabilità la valorizzazione del portafoglio, sviluppando a vari livelli -urbanistico, edilizio e annonario – le migliori opportunità di incremento dei ricavi.

L’Amministratore Delegato e Direttore Generale, Roberto Zoia, ha dichiarato: “La nuova struttura organizzativa sul fronte della gestione operativa nasce con il duplice intento di efficientare e migliorare i processi e di valorizzare le competenze maturate internamente alla squadra di grandi professionisti che sono orgoglioso di guidare. Infatti, grazie al migliore e più efficace approccio alle diverse expertise, potremo sia essere più vicini ai nostri asset sia accelerare lo sviluppo della nuova business unit, Asset Services for third parties, che avrà lo scopo di gestire i contratti con terze parti, una nuova opportunità per IGD di generare valore. Contiamo molto, inoltre, sulla funzione Value Add, che nasce per agire in modo mirato sui segmenti più complicati, valutando le migliori soluzioni quali ad esempio cambi di destinazione o modifiche delle aree di vendita, allo scopo di ottenere i migliori risultati da tutti i nostri asset. Infine, l’attività di consolidamento delle relazioni tra landlord e tenant è di importanza cruciale, in quanto consente di ampliare gli ambiti di collaborazione. Sono sicuro che fare crescere le risorse interne sia il modo migliore di riconoscere l’impegno che hanno profuso in questi anni, stimolandole a dare sempre il meglio per raggiungere gli obiettivi di crescita che ci siamo prefissi per i prossimi anni”.

Share Button