Print Friendly, PDF & Email

SAP SE ha annunciato una nuova soluzione di pagamento componibile per aiutare i retailer a restare al passo con le mutevoli aspettative dei clienti. La nuova soluzione, SAP Commerce Cloud, open payment framework, aiuta i retailer a diventare organizzazioni più agili man mano che si diffondono nuove opzioni di pagamento, come il buy now, pay later.

Il framework integra SAP Commerce Cloud con numerosi fornitori di servizi di pagamento terzi, tra cui Stripe, Adyen, WorldPay e Airwallex, in base al caso d’uso specifico. Inoltre, l’architettura componibiledi SAP permette ai retailer di scegliere i partner di pagamento più adatti alle loro esigenze uniche e con copertura internazionale, per crescereal proprio ritmo, espandere più velocemente il loro businessed evitare di dover fare affidamento su un unico fornitore.

“I retailer vogliono offrirepiù opzioni di pagamento ai clienti e vogliono farlo rapidamente, e SAP sta sfruttando il suo vasto ecosistema di partner per soddisfare questa richiesta”, ha dichiarato Leslie Hand, group vice president, Retail & Financial Insights, IDC. “Grazie alla profonda conoscenza di SAP nel retail e nel commerce e alla nuova offerta per una rapida connessione con i PSP, i retailer possono adottare il framework plug and play di cui hanno bisogno, riducendo notevolmente la complessità di un’integrazione tradizionale. È bello vedere che SAP mantiene la sua promessa di offrire soluzioni componibili, in modo che i clienti possano adattarsi alle nuove esigenze del mercato quando e dove è più conveniente per loro”.

Le funzionalità di integrazione nativa e fluida di SAP Commerce Cloud garantiscono una rapida adozione da parte dei fornitori di servizi di pagamento e riducono la complessità eliminando la necessità di integrare e distribuire estensioni per i codici di e-commerce. Il framework è estensibile e headless, e contribuisce a garantire che il front-end e il back-end siano disaccoppiati e operino in modo indipendente, consentendo di soddisfare un’ampia gamma di requisiti di canale e di aggiungere nuove soluzioni, tra cui esperienze di pagamento predefinitedisponibili su SAP Commerce Cloud, composable storefront. Inoltre, il framework garantisce ai clienti la libertà di scegliere il metodo di pagamento preferito, migliorando l’esperienza del checkout.

“La riconosciutaesperienza di SAP per industry è alla base della nostra strategia, in quanto ci permette di comprendere a fondo la complessità quando si tratta di offrire esperienze positive e di valore ai clienti, che possono rafforzare la promessa del brandin ogni interazione”, ha dichiarato Sven Denecken, Senior Vice President e Global Head of Product Marketing di SAP Industries & CX. “L’approccio unico di SAP alla componibilità mette le esigenze dei retailer in ambito digital commerce in primo piano, e lavoriamo insieme alle aziende retailer per gestire i processi di trasformazione digitale, sostenerei percorsi di crescita sostenibile e soddisfare le aspettative del settore”.

Questo framework no-code e low-code offre ai retailer un sistema di pagamento agilee a basso costo, in grado di adattarsi al meglio alle esigenze dei loro business e dei loro clienti. Il framework copre le necessitàdi pagamento più comuni e i processi di pagamento end-to-end attraverso l’autorizzazione, l’acquisizione, i rimborsi e la ri-autorizzazione, nonché gli aggiornamenti automatici con gli standard di sicurezza e conformità.

SAP Commerce Cloud aiuta a garantire una crescita profittevole del commercio digitale, dall’identificazione alla consegna e può essere implementato con agilità in settori come il retail, l’automotive, i prodotti di consumo, le utility e molti altri a livello globale grazie alla sua offerta headless e componibile. Il framework di pagamento aperto per SAP Commerce Cloud è in fase beta e i clienti SAP possono iscriversi già da ora. La disponibilità generale è prevista per la seconda metà del 2024.

Share Button